Se sei arrivato qui è perché, molto probabilmente, ti sei accorto che da alcuni mesi a questa parte il tuo sito web viene contrassegnato come “Non sicuro”. Cosa significa e cosa comporta per il tuo sito web? Scopriamolo assieme!

 

Sito web “Non sicuro”. Come mai?

Se il browser web che utilizzi (come Chrome, ad esempio) segnala che il tuo sito web non è sicuro significa che non è stato possibile stabilire una connessione protetta con il tuo sito web. Detto in parole più semplici, l’indirizzo del sito web risulta essere su protocollo HTTP e non HTTPS, oppure il certificato di connessione SSL risulta non valido, e quindi anche se è stata forzata una connessione HTTPS non risulta protetta.

 

Perché è importante avere una connessione HTTPS?

Se fino ad alcuni anni fa solo i siti di e-commerce e di mobile banking disponevano di connessioni HTTPS, ormai siamo quasi nella situazione contraria: rimangono pochi i siti che non dispongono di tale protezione. 

Il perché è presto detto: quando navighiamo su internet capita più spesso di quanto pensiamo di inviare dati, più o meno riservati e/o importanti: la richiesta di informazioni in chat, la compilazione di un modulo di contatto, persino informazioni su un metodo di pagamento. Se la connessione non risulta protetta (e quindi senza protocollo di connessione HTTPS) questi dati e queste informazioni possono essere facilmente recuperate da parte di malintenzionati.

L’uso di una connessione HTTPS, invece, va a criptare le informazioni inviate, che possono essere correttamente lette dal browser e dal server web solo in presenza di un certificato di connessione SSL attendibile.

 

Un posizionamento migliore su Google e nella mente degli utenti

Disporre di un sito con connessione HTTPS non è importante solo per garantire la sicurezza dei dati degli utenti: i motori di ricerca, Google in primis, da alcuni anni a questa parte hanno iniziato a mostrare in posizioni più favorevoli i siti raggiungibili con questo standard di sicurezza, andando a penalizzare quelli che, invece, ne sono sprovvisti.

Inoltre, a causa dei messaggi di avviso che compaiono nei browser, gli utenti iniziano a visitare con più sospetto i siti web che non dispongono di tale sistema di sicurezza, e ad evitare di fornire dati potenzialmente sensibili e/o riservati.

Disporre di un certificato di connessione SSL e protocollo di connessione HTTPS risulta, quindi, decisamente importante.

 

Come rimuovere l’avviso “Sito non sicuro”?

La soluzione è solo una: installare un certificato di sicurezza SSL sul proprio sito web. La maggior parte degli hosting, ormai, forniscono gratuitamente tale certificato (se richiesto). Se così non fosse, invece, occorrerà procurarselo: sono molti gli enti predisposti al rilascio.

 

Siti web sempre protetti con Okoo

Se stai pensando di realizzare un nuovo sito web puoi contattare Okoo: per ogni siti web realizzato, infatti, è sempre previsto un certificato di connessione SSL per garantire la massima sicurezza ai dati dei tuoi visitatori e utenti.